buzzoole code La Fiera delle Vanità: novembre 2013

sabato 30 novembre 2013

In edicola Style Papers n. 16


Style Papers N 16



Care amiche, e mi rivolgo soprattutto a voi blogger e appassionate dei social network, vi segnalo che in edicola trovate il numero di novembre del mensile Style Papers, che strizza l'occhio al digitale: dalla copertina, tutta per la fashion blogger del momento Chiara Biasi, l'intero numero vi svela i segreti del blogging, delle nuove professioni nate in rete e della nuova moda convertita al mondo virtuale.

Anche il lifestyle di questo mese è social, con i nuovi trend, usi e costumi ai tempi dei social network. Il must è essere collegate: oggi anche i personaggi del mondo dello star system pubblicano online moltissime loro foto, dimostrandosi così persone comuni e vicini a noi. Grazie a queste  foto fanno conoscere la “loro” moda ai propri follower diventando dei veri e propri sinonimi di stile ed eleganza da imitare.

Style Papers ci guida attraverso questo nuovo mondo social, dispensando consigli sulle nuove tendenze, sui must have dell'autunno e i colori da utilizzare anche nel trucco per mostrare la nostra personalità e renderci uniche. Con pochi consigli sarà facilissimo copiare e personalizzare i look delle star più amate attraverso semplici mosse, per affrontare con lo stile giusto l'autunno 2013. 

venerdì 29 novembre 2013

Test Prodotto: nuovo Lenor ammorbidente concentrato




Scrivo con grande entusiasmo di questo bel test, durato poco più di un mese, del Club dei Desideri che ha visto protagonista una new entry del mondo del bucato: il nuovo ammorbidente concentrato Lenor. Ho partecipato da subito testando il prodotto e distribuendo la ricca campionatura che mi ha fornito l'azienda, allo scopo di far conoscere il prodotto alle mie amiche e di raccogliere le opinioni delle "addette ai lavori", ovvero chi si occupa del bucato in casa. E questo, so cosa state pensando tutte voi brave casalinghe e donnine di casa, è un tasto dolente perché in autunno e in inverno gli indumenti lavati e messi a stendere in casa (magari accanto al calorifero) sono strapazzati e spesso prendono quell'odore caratteristico che io definisco "di muffa" (non è un termine tecnico ma sono sicura che avete tutte ben capito!). Il progetto quindi a mio avviso è stato lanciato proprio nel momento giusto per testare la qualità dell'ammorbidente, e metterlo alla prova soprattutto nella durata e intensità della profumazione.

Questo test, che ha visto attive 10.000 Ambasciatrici, si è aperto con la dettagliata guida al progetto che spiega così che

Lenor ascolta le esigenze delle donne e per questo ha sviluppato una nuova linea di 
ammorbidenti dalle diverse profumazioni, che regalano morbidezza e profumo ai tessuti, ma che al contempo li proteggono, mantenendoli morbidi e profumati più a lungo. 
Il nuovo ammorbidente Lenor è disponibile in sei irresistibili profumazioni classiche e raffinate, che forniscono ai tessuti una straordinaria freschezza per tutto il ciclo del bucato e una fragranza di lunga durata che permane sui capi e viene rilasciata ogni qualvolta li si indossa.

La profumazione della campionatura oggetto del test era la suggestiva Oro e Fiori di Vaniglia, una combinazione orientale di ricche note di vaniglia e fragranza di noce di cocco, dolcemente completate da freschi accenti floreali di orchidea, mimosa e con note di rosa e bergamotto.

Le altre cinque profumazioni che si possono trovare in commercio sono: Gelsomino Scarlatto, Ametista e Bouquet Fiorito, Topazio e Magnolia, Risveglio Primaverile e Tocco di Purezza.

Altro punto importante del test è valutare l'innovazione.

Lenor ha sviluppato l'innovativa tecnologia Dual Perfume Micro Capsule (PMC) che, oltre a un' incredibile morbidezza, offre ai capi trattati una freschezza di lunga durata. La formula del nuovo Lenor Ammorbidente
Concentrato include anche l'innovativa tecnologia STEP che dona una straordinaria morbidezza ai capi prevenendone il deterioramento.

Ogni confezione di Lenor da 750 ml vale più di 3 Lt di Lenor diluito. Quindi, con una ridotta quantità di prodotto possiamo ottenere ottimi risultati e un notevole risparmio economico e, perché no, anche di spazio utile, senza rinunciare al piacere di abiti morbidi e profumati.
Lenor Concentrato è infatti il 40% più economico per lavaggio rispetto a Lenor Diluito 3 Lt .
Per non sbagliare, possiamo sempre contare sul tappo di Lenor Ammorbidente Concentrato per dosare la giusta quantità da utilizzare. Non solo si eviteranno sprechi di prodotto, ma anche di appesantire o rovinare le fibre con un uso eccessivo di ammorbidente.

Il mio piccolo aiutante sistema la campionatura con ordine e metodo!



Le mie tester più severe: nonna Luciana (a sinistra) e mia suocera Mariuccia (a destra)


Lenor Ammorbidente Concentrato è impegnato nel suo primo (dei tanti!) lavaggi in morbidezza!





Con me hanno testato il prodotto 30 amiche. Solo una ha ritenuto la profumazione eccessivamente forte. Il 100% delle partecipanti al test ha confermato che la fragranza "di pulito" dura sul capo asciutto e riposto anche oltre una settimana e che i capi risultano morbidissimi al tatto e gradevoli da indossare. Le amiche che utilizzano l'asciugatrice hanno notato che la profumazione dura anche dieci giorni sui capi lavati. Per quanto riguarda il dosaggio, ho avuto una sola segnalazione che la dose non era risultata sufficiente per il lavaggio di 7 kg (pieno carico) di lenzuola e federe. Tirando le somme, il 98% delle aderenti è soddisfatta di Lenor Ammorbidente Concentrato e lo riacqiusterà (o l'ha già riacquistato!)



Lenor Ammorbidente Concentrato: 
grazie alla sua formula protegge 
 i tuoi abiti, regalando morbidezza 
e un piacevole profumo che dura a lungo.


Scheda tecnica:

Lenor Ammorbidente Concentrato
Ammorbidente con formula concentrata altamente efficace che offre convenienza, grandi prestazioni e attenzione all'ambiente.
Tecnologia Dual PMC per una freschezza di lunga durata anche dopo sette settimane.
Tecnologia STEP che dona morbidezza ai capi e ne previene il deterioramento.
Disponibile nelle sei varianti: Risveglio Primaverile, Oro e Fiori di Vaniglia, Ametista
e Bouquet Fiorito, Gelsomino Scarlatto, Topazio e Magnolia e Tocco di Purezza.
Disponibile da maggio 2013.
Prezzo consigliato: 
Lenor Ammorbidente Concentrato da 750 ml: 2,49 €
Lenor Ammorbidente da 1.2 Lt: 3,49 €




Vi lascio come sempre qualche link per approfondire questo test e saperne di più:



  • il blog del progetto su Desideri Magazine
  • il sito Aiuto Concreto di P&G (P&G è una azienda di produzione e distibuzione di beni dilargo consumo, fondata nel 1837 da due intraprendenti europei emigrati negli USA: William Procter, un candelaio inglese, e James Gamble, un saponiere irlandese. Procter e Gamble furono fra i primi industriali americani a investire in un laboratorio di ricerca e nel marketing. I prodotti P&G, grazie alla loro qualità, alla tecnologia e alle innovazioni, aiutano concretamente le famiglie da 175 anni. 

Restate sintonizzati perché sto lavorando ad altri due test... curiosi eh!?



giovedì 21 novembre 2013

Pensieri concepiti in un momento di totale lucida pazzia di Michele Tommasini

Pensieri concepiti in un momento di totale lucida pazzia
Pensavate che Facebook servisse solo ad inviare emoticons sdolcinate alla compagna di banco delle medie con cui avevate un conto in sospeso? Vi sbagliavate, e di grosso! Posso dirvi di aver scoperto questo libro grazie ad un mio contatto, uno dei contatti amico di amici, che mi ha fatto gradito omaggio di uno stralcio del suo libro: Michele Tommasini, classe 1979. La cosa ha stimolato la mia curiosità per una serie di motivi, in primis un giovane promettente che esce nelle librerie con un testo inedito; poi il fatto, curioso, che il libro sia una meravigliosa serie di pensieri, aforismi, piccole poesie e barlumi di saggezza apparentemente privi di un filo logico narrativo, come se fossero scarabocchiati su un notes o custoditi da un diario segreto. Attenzione, perché ho scritto, e non a caso "apparentemente". Perché Michele ha scelto, con coraggio, di mettersi a nudo e di offrire ai suoi lettori la piccola grande (lucida) pazzia della quotidianità della vita. Lui stesso descrive così il suo libro: "Semplicemente pensieri di vita sella vita... Situazioni, sentimenti che tutti viviamo, sentiamo, proviamo. Amore, sogni, desideri, paure, certezze, dubbi." 
Ci parla infatti d'amore, di solitudine, ma anche di ricordi aprendo un vecchio album di fotografie, di sogni, di qualche rimpianto. Perché è così difficile parlare dei nostri sentimenti? Michele ci regala pagine di vita vissuta che possiamo immaginare e vivere a nostra volta. Perché esiste qualcosa di più straordinario di emozionarci vivendo?!


Se siete interessati ad acquistare questa bella opera la trovate in vendita a Piacenza nella libreria Coop presso il C.C. Gotico, oppure online su IBS, La Feltrinelli, Mondadori. L'autore ha anche un sito web in cui raccoglie pensieri ed aforismi, vi invito a visitarlo cliccando qui.

Vi lascio alcuni pensieri di Michele Tommasini:



La vera luce si trova dentro di noi..... e stando da solo al
buio la vedo, la sento, la vivo e capisco chi sono, dove
vado e tutto si illumina.


Ci sono fatti che nella vita ci segnano più di altri, fatti
che a volte sono più grandi di noi e che non ne
comprendiamo il vero significato e mai lo
comprenderemo, ma capiamo solo che qualcosa è cambiato
e nulla sarà come prima. Fatti che ci temprano
nell’anima, ma nello stesso tempo la distruggono,
depredano in modo permanente e mai niente potrà
cancellare e colmare quel vuoto. Fatti che anche dopo
anni, decenni sono lì più vivi che mai, pieni di rimorsi e
di sogni infranti.


Viviamo ogni tramonto cogliendone i mille colori per
iniziare un nuovo giorno, giorno dopo giorno con quella
sana innocenza che ti fa cogliere e gioire delle piccole
cose... anche di un normale, semplice tramonto che diamo
per scontato, ma che invece non lo è mai e poi la
semplicità è alla base di tutto, un tramonto per rimanere
affascinato, innamorato della vita, questo è il mio
augurio.... tramonto dopo tramonto.....


mercoledì 20 novembre 2013

VerdeSativa Cosmesi Naturale con Olio di Canapa

Continuano i post che hanno come protagonista il grande... freddo! O meglio, i consigli per affrontare i disagi climatici di stagione (e ve lo dice una che vorrebbe i 40 gradi tutto l'anno!) che siamo costrette ad affrontare con l'abbassarsi delle temperature, il vento e l'umidità. Certo è importante coprirsi bene ma alla moda per avere il massimo comfort e allo stesso tempo non rinunciare allo stile... ma è altrettanto importante salvaguardare la bellezza e la salute della nostra pelle e dei nostri capelli. Una coccola in più, durante la stagione più rigida dell'anno, è d'obbligo. Ecco che ci viene in aiuto



a base di olio di Canapa Sativa, ricco di Omega-3 e Omega- 6 che previene efficacemente la disidratazione cutanea. Tutti i prodotti sono realizzati nel completo rispetto dell'ambiente, sono biodegradabili, 100% animal free e sono certificati dal Vegan Society. So che questa informazione è davvero importante per le mie lettrici che si aspettano qualità ma anche una consapevolezza etica!

cosmesi naturale


Vediamo insieme i tre ambiti in cui VerdeSativa si prende cura della nostra bellezza: troviamo infatti linee mirate per viso, corpo e capelli.


linea corpo
La linea viso comprende prodotti in grado di conferire una nuova energia grazie alla sua azione antiossidante, rendendo la pella più giovane, soda e morbida al tatto. La crema viso biocomplex allo xanin è perfetta per il trattamento della pelle disidratata;  il latte detergente, ottimo anche come struccante, rimuove tutti i residui di trucco e le impurità della pelle, lasciandola però morbida, liscia e purificata. Non manca un ottimo gel contorno occhi idro-riparatore ad effetto lifting.









La nuova linea si preoccupa anche del nostro corpo, con il latte idratante ed elasticizzante che ci aiuta a diminuire e prevenire le antiestetiche smagliature.

Per ultima, ma non per importanza, vi parlo della linea specifica per i capelli VerdeSativa, argomento che mi sta molto a cuore perché vento e umidità, cappotti, sciarpe pesanti e cappelli li rendono intrattabili, facendo apparire le nostre chiome secche e inclini a spezzarsi (e di conseguenza a perderne molti di più nella doccia, sulla spazzola o sul cuscino). La nuova linea propone quindi shampoo e balsamo in grado di donare più lucentezza ai capelli rendendoli più forti e nutrendoli istantaneamente. Altro problema fastidioso che notiamo proprio nella stagione fredda sono le doppie punte, che rendono la chioma spenta e sfibrata. A risolverlo ci pensa il nuovo shampoo addolcente canapa e cipresso, che garantisce un effetto lenitivo restituendo ai capelli luminosità e leggerezza senza irritare la cute, ottimo da abbinare al balsamo rivitalizzante che li renderà docili al pettine e disciplinati, curati per tutto il periodo invernale.

linea capelli
linea capelli


Vi lascio con i consueti indirizzi, salvateli per non perdere di vista questo brand di cosmesi naturale, efficace ed etica! 

Un inverno in bellezza... con VerdeSativa!


Facebook:  https://www.facebook.com/verdesativaSrl



Chiara Biasi copertina Style Papers

in copertina vestito Shiki giacca S.W.O.R.D

martedì 19 novembre 2013

Mariuccia collezione esclusiva

Per una blogger è relativamente facile intuire i desideri delle sue lettrici, basta un click nelle statistiche della pagina, un altro click nelle keywords di ricerca e il gioco è fatto. Quindi non mi sorprende che le mie lettrici sfogliano le pagine virtuali di questo blog cercando la moda autunno/inverno. Sarà la pioggia, o il freddo, ma ci scommetto che ciascuna di voi (anche la più ritardataria) ha già ultimato quell'operazione di sopravvivenza comunemente chiamata "cambio degli armadi" ed è pronta a lanciarsi nell'acquisto di qualcosa di caldo ma trendy, perché anche a basse temperature vogliamo sentirci sexy, eleganti e attuali. 
Oggi vi propongo un brand secondo me stupendo, basti guardare le foto che seguono. Si tratta di


un brand che ha fatto della femminilità il suo biglietto da visita, proponendo capi trendy e fashion ma originali, delicati ma contemporanei, adatti a tutte le età e per tutte le occasioni.

Adoro di questo brand l'attenzione alle cromie, propone infatti colori tipicamente invernali amalgamati a nuance più brillanti, come il blu e il dorato, accompagnati da particolari preziosi, si adagiano su tessuti delicati e modelli morbidi fino ad ottenere un risultato inimitabile e duraturo nel tempo. 
Felpa, jersey, ecopelle e seta proposti in monoblocco o mescolati tra loro su maxi maglie, abiti, t-shirt, giubbini, pantaloni, gonne e leggings.

Ho selezionato alcuni scatti dalla cartella stampa che a mio avviso possono farvi comprendere la filosofia del brand, ammirateli qua sotto:


Mariuccia - Collezione a/i 2013-14

Mariuccia - Collezione a/i 2013-14

Mariuccia - Collezione a/i 2013-14



Ecco tutti i link per seguire questo brand che sono sicura vi conquisterà ammirando tutte le sue proposte moda così originali e ricercate così come ha conquistato me!






Intestino sano con la Dieta dei Carboidrati Specifici

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Intestino Sano con La Dieta dei Carboidrati Specifici  Grazie a questo nuovo testo, che propone un programma alimentare accompagnato da ben cento ricette, colgo l'occasione per parlare di un tema a me molto caro: le intolleranze, e in particolare quella che mi riguarda, cioè l'intolleranza al glutine. Dopo anni di emicranie violente, che mi resero dipendente dall'Aulin, scoprii per caso, facendo una settimana di dieta disintossicante in vista della "prova costume", che l'assenza di glutine e farinacei in genere nella mia routine alimentare faceva sparire il senso di pesantezza alla testa e migliorava notevolmente la mia salute generale aumentando l'energia. La cosa veramente assurda era che dagli esami clinici risultava tutto a posto, quindi non potevo sospettare di avere un disturbo di intolleranza. Da lì in avanti è iniziato un cammino, bellissimo, di consapevolezza verso il cibo ed i suoi componenti. Ho letto molto a riguardo e ancora mi sto documentando. Quindi per quasi quattro anni mi sono privata completamente di glutine (proprio come i celiaci) e di carboidrati complessi per disintossicare completamente l'organismo; in seguito ho sperimentato ricette, quantità e tipologie di carboidrati per capire come e quanto inserirli nella mia dieta. Ho scoperto i cereali integrali, le farine di ceci o di castagne, insomma questo "problema" si è trasformato in una sfida culinaria davvero interessante. Così questo libro per me rappresenta un'occasione in più di studiare ma soprattutto di provare nuove ricette e nuovi gusti. Perché sono sicura e convinta che stare bene ed in salute non deve per forza limitare il gusto, anzi!

Il libro parte da un'esperienza vissuta e si addentra così nelle cure per la celiachia, la fibrosi cistica del pancreas, la colite ulcerosa, ma anche la malattia di Crohn, la celiachia (resistente a una dieta priva di glutine), la diverticolite e vari tipi di diarrea cronica. L'autrice racconta come aver risolto un grave problema di salute applicando la dieta contenuta nel testo elaborato nel 1951 dai dottori Sidney V. Haas e Merrill P. Haas dal titolo Management of Celiac Disease [Il trattamento della celiachia] che si rivolgeva alla comunità medica e documentava le esperienze dei due clinici nel trattamento e nella terapia di centinaia di casi di celiachia e di fibrosi cistica del pancreas. Il loro approccio era dietetico, e utilizzava una dieta normale e ben bilanciata, altamente specifica in fatto di zuccheri e amidi consentiti.

Se i pazienti seguivano questa “dieta a base di carboidrati specifici” per un periodo minimo di un anno, erano poi in grado di tornare a una dieta normale con una remissione completa e permanente dei sintomi.

Ecco un estratto dal primo capitolo:

Alcune delle guarigioni più rapide ed eclatanti sono avvenute in soggetti nella prima infanzia affetti da stitichezza grave e in bambini che, accanto ai disturbi intestinali, manifestavano gravi problemi di comportamento: fra questi ipoattività di tipo autistico, nonché iperattività spesso accompagnata da pavor nocturnus grave e prolungato.
Molto spesso i problemi comportamentali e notturni si risolvevano in capo a dieci giorni dall'inizio della dieta a base di carboidrati specifici.

È interessante notare che nel giugno del 1985 la Schizophrenia Association of Great Britain lanciò un progetto di ricerca per esaminare lo studio del dottor F.C. Dohan sul rapporto fra la celiachia e la schizofrenia. Alla base di questo progetto c’è una rigorosa dieta a basso contenuto di zuccheri e completamente priva di graminacee e latticini che presenta stretta affinità con quella a base di carboidrati specifici.

[...]

Negli anni Settanta e nei primi anni Ottanta nelle riviste mediche sono apparse più di seicento pubblicazioni scientifiche che attestavano l’efficacia della dieta elementare nel correggere il malassorbimento e nel far regredire il decorso di molti disturbi intestinali.
Tuttavia, poiché la dieta elementare è una dieta artificiale, solitamente somministrata per via gastrica, non la si può praticare a tempo indefinito; quando la si interrompe, di norma dopo 6-8 settimane, il miglioramento subisce un calo graduale, e i sintomi quasi sempre ricompaiono.
Il denominatore comune che determina l’efficacia della dieta naturale a base di carboidrati specifici, così come di quella sintetica elementare, è il tipo di carboidrati predominante.

Nella dieta sintetica, il carboidrato principale è lo zucchero semplice, il glucosio, che i biochimici chiamano monosaccaride (mono = uno; saccaride = zucchero) in opposizione ai disaccaridi (due zuccheri) quali il saccarosio (zucchero da tavola), o ai polisaccaridi (molti zuccheri) come l’amido. 
Nella dieta naturale a base di carboidrati specifici, i carboidrati sono prevalentemente zuccheri semplici, ossia quelli che si trovano nella frutta, nel miele, nello yogurt prodotto in modo naturale e in determinati ortaggi.
 
I molti studi di ricerca che riferiscono l’efficacia della dieta sintetica elementare per le malattie intestinali sono a favore della dieta a base di carboidrati specifici, che è praticabile a casa.
Chi sceglie di seguire la dieta dei carboidrati specifici non deve pensare di sottoporsi a privazioni: molte delle squisite ricette di questo libro potrebbero senz'altro far parte di qualunque libro di cucina per intenditori.
Il fatto che siano così appetitose, comunque, non compromette in nessun modo il criterio scientifico che è alla base della dieta: sotto il profilo biochimico, i carboidrati indicati nelle ricette sono corretti.
La dieta presentata in questo libro è altamente nutriente ed equilibrata; è sicura e ha buone probabilità di essere efficace nel superamento di molti problemi intestinali e digestivi fastidiosi e persistenti.


Dopo una prima parte di introduzione dei disturbi e delle prove scientifiche a supporto, nella seconda parte vengono presentati i principi della dieta (principalmente vegetariana, ma con aperture a pesce, carne e latticini): quali - cibi e bevande consumare e quali evitare, - le combinazioni e quantità per ogni pasto, - consigli pratici sui contenuti dei vari alimenti.

Il libro si conclude con una sezione con oltre 100 deliziose ricette, semplici e veloci da preparare , per seguire la dieta dei carboidrati specifici senza dimenticare il piacere del buon cibo.


Editore: Macro Edizioni
Data pubblicazione: Novembre 2013
Formato: Libro - Pag 250 - 13,5 x 20,5 cm


L'Autrice

Elaine GottschallElaine Gottschall (1921-2005), laureata in biologia con specializzazione in scienza dell’alimentazione, ha lavorato nel dipartimento di biologia cellulare della University of Western Ontario svolgendo ricerca sugli effetti dei vari zuccheri sul tratto digestivo e lavorando principalmente a livello cellulare. Si è occupata inoltre dei cambiamenti che avvengono nella parete intestinale durante le malattie infiammatorie. Il suo campo d’interesse principale è l’effetto dell’alimentazione sul funzionamento del tratto digestivo e sul comportamento.






Disponibile nelle migliori librerie oppure online su Macrolibrarsi.





Intestino Sano con La Dieta dei Carboidrati Specifici (SCD) - Libro

lunedì 18 novembre 2013

Shiki riscalda l'inverno con la sua collezione

E' con grande orgoglio ed entusiasmo che ospito nuovamente su questo blog il marchio Shiki, una linea d'abbigliamento donna e teenager che già da tempo ha catturato la mia attenzione per le linee moderne e trendy e la qualità dei materiali (trovate qui una prima recensione). Questa volta vorrei anticipare la vostra curiosità proponendovi la collezione autunno/inverno 2013/2014, in cui dominano sempre, seguendo con coerenza la filosofia del brand, grinta e gioia di vivere, unitamente ad una vivacità di linee e di fantasie capaci di valorizzare ogni fisicità. In particolare mi ha incuriosito l'idea di proporre nella stessa collezione i materiali da sempre associati all'inverno come l'ecopelle e la felpa, quindi accostando il lato glamour con quello più moderno e fresco. Insomma quest'anno non abbiamo più scuse e potremo evitare di infagottarci in capi caldi ma poco attuali e preferire invece questi capi che soddisfano la necessità di muoversi con stile.

Perché


Shiki - Collezione Woman a/i 2013-14


I capi moda Shiki sono stati scelti anche dalle più famose fashion blogger italiane e dalle più amate star nostrane, tra cui Cristina Chiabotto, Costanza Caracciolo e le bellissime Melita Toniolo e Michela Coppa che vedete qua sotto interpretare il look Shiki con la loro invidiabile fisicità:

Michela Coppa indossa Shiki
Michela Coppa elegante ed attuale veste Shiki


Melita Toniolo indossa Shiki
Melita Toniolo sportiva e trendy veste Shiki

La stessa filosofia, attenzione per i materiali ed i dettagli la troviamo declinata apposta per soddisfare le esigenze di moda e praticità dei giovanissimi nella linea teenager, davvero sorprendente. Ecco alcuni esempi:



Shiki - Collezione Teenagers a/i 2013-14



Shiki - Collezione Teenagers a/i 2013-14

Spero quindi di avervi piacevolmente incuriosito e vi invito così a restare in contatto con questo marchio tutto italiano che merita il nostro affetto e... sono sicura non finirà mai di stupirci!



Trovate Shiki anche sui principali social network:



giovedì 14 novembre 2013

Il Programma Mindfulness


La mia biblioteca personale contiene tanti manuali di autoaiuto (quel "self-help" che piace tanto agli americani e che sembra aver messo piede bene anche dalle nostre parti), che leggo e rileggo al bisogno oppure per il semplice gusto di farlo. Ne ho sul benessere fisico, psichico e spirituale e mi piace aggiornare la mia collezione con i nuovi testi in uscita, perché, come si dice, non si smette mai d'imparare (per fortuna, aggiungo io). Forse vi state chiedendo se, nel panorama ben nutrito già esistente, c'era bisogno di un altro testo in questa direzione: io rispondo assolutamente sì!!

Questo libro, che poi è un vero e proprio "programma", si concentra su una delle più terribili afflizioni dei nostri tempi: lo stress. Tralasciando il cosiddetto "stress sano", che ci permette di far fronte agli imprevisti della vita e ci provoca un po' di buona adrenalina, lo stress di cui ci lamentiamo diventa poi la causa (ma anche l'effetto, scatenando un pericoloso circolo vizioso) di disturbi fisici ed emotivi. Occorre quindi, per vivere bene, saperlo affrontare, prevenire e curare. 

"Mindfulness" significa concentrarsi sul presente, nel qui ed ora (i concetti tanto cari e fondamentali delle filosofe buddiste) sia della mente che del corpo. Questo programma, spiegato passo dopo passo, è alla portata di chiunque ed è pratico e squisitamente operativo: mettendo in pratica i consigli di questo libro si potrà ottenere maggiore salute, vitalità e pace interiore.


Questo metodo clinicamente testato vi consentirà di ridurre in poche settimane lo stress e di conseguenza alleviare l'ansia, il panico, la depressione, il dolore cronico e una vasta gamma di problemi di salute.

Imparerete così a sostituire le abitudini che generano il vostro stress con altre abitudini, basate sulla piena consapevolezza: un’abilità che porterete con voi per il resto della vostra vita. 

Ecco l'indice:

CAPITOLO 1 - CHE COS'È LA MINDFULNESS?
1. Mindfulness e benessere
2. La mindfulness quotidiana
3. Due parole sul calendario e la revisione

CAPITOLO 2 - MINDFULNESS E CONNESSIONE MENTE-CORPO
1. Il sistema nervoso autonomo
2. Reazione allo stress e risposta allo stress
3. La mindfulness e il suo ruolo cruciale nella riduzione dello stress
4. Mindfulness e cervello
5. Mindfulness e stress quotidiano
6. Due parole sul mantenere i contatti con altri praticanti

CAPITOLO 3 - COME SVOLGERE LA MEDITAZIONE IN BASE ALLA MINDFULNESS
1. Gli stati mentali della mindfulness
2. La consapevolezza sul respiro
3. La mente errante
4. Postura e pratica

CAPITOLO 4 - IL RUOLO DELLA MINDFULNESS NELLA RIDUZIONE DELLO STRESS
1. Trappole mentali

CAPITOLO 5 - LA PIENA COSCIENZA DEL CORPO
1. I benefici della consapevolezza corporea
2. Come gestire il dolore fisico
3. Le emozioni nel corpo
4. Barriere alla consapevolezza delle emozioni

CAPITOLO 6 - PER APPROFONDIRE LA PRATICA
1. La pratica formale della meditazione da seduti secondo la mindfulness
2. Yoga e mindfulness
3. Schemi abituali
4. La resilienza e lo stress

CAPITOLO 7 - MEDITAZIONE PER L’ANSIA E LO STRESS
1. Autoindagine secondo la mindfulness
2. Regole e giudizi interiori

CAPITOLO 8 - TRASFORMARE LA PAURA ATTRAVERSO LA MEDITAZIONE DELL’AMOREVOLEZZA
1. Una grande epidemia sconosciuta: la mancanza di auto-compassione
2. Lavorare sulla resistenza: cosa fare quando non vi sentite amorevoli

CAPITOLO 9 - MINDFULNESS NEI RAPPORTI INTERPERSONALI
1. Dove iniziano gli schemi nei rapporti
2. Le qualità della mindfulness interpersonale
3. La comunicazione secondo la mindfulness
4. L’aikido della comunicazione
5. La mindfulness nei rapporti importanti
6. La mindfulness nei rapporti di lavoro
7. La mindfulness con le persone difficili

CAPITOLO 10 - IL PERCORSO SALUTARE DELLA PIENA CONSAPEVOLEZZA NEL MANGIARE, NELL’ESERCIZIO FISICO, NEL RIPOSO E NELLA CONNESSIONE
1. Parliamo ancora di consapevolezza nel mangiare
2. Il dono del riposo
3. Connessione: non siamo isole

CAPITOLO 11 - PER MANTENERE VIVA LA PRATICA
1. Stabilire la vostra pratica formale 
2. Proseguire la vostra pratica informale
3. Per approfondire la pratica
4. Un commento finale


Editore: Essere Felici Edizioni
Data pubblicazione: Novembre 2013
Formato: Libro - Pag 290 - 17x24


Gli Autori:

Bob Stahl
Bob Stahl è fondatore e direttore di programmi di riduzione dello stress in base alla Mindfulness (MBSR – Mindfulness Based Stress Reduction Programs) presso tre Scuole di Medicina della Bay Area di San Francisco. Ha conseguito  l'abilitazione in qualità di insegnante di MBSR presso il Medical Center dell'Università del Massachusetts.






Elisha Goldstein
Elisha Goldstein è cofondatore del Mindfulness Center for Psychotherapy and Psychiatry. Vive a Santa Monica, California.










Disponibile nelle migliori librerie oppure online su Macrolibrarsi.




Il Programma Mindfulness - Libro

mercoledì 13 novembre 2013

Islanda Chiama Italia


"Crisi, l'Italia è in crisi". Questa è la frase che purtroppo, da ormai qualche anno, ascoltiamo e ripetiamo. Chiunque abbia un profilo sui social network può leggere quotidianamente pensieri di denuncia, a volte pacata, a volte più esplicita, sul degrado sociale, politico ed economico che sta attraversando il nostro paese. Il malcontento dei cittadini non fa che notare, giustamente, la mancanza di posti di lavoro, o, per chi ha la fortuna di poter trovare un impiego, l'impossibilità di godere del "posto fisso"; le incongruenze a livello pensionistico; il sistema bancario insoddisfacente; la precarietà economica unita alla forte tassazione del singolo e delle imprese; la classe politica praticamente incapace di interpretare i bisogni degli italiani; i giovani, così come gli anziani, penalizzati da un sistema che pretende e non concede. Personalmente, forse andando anche un po' controcorrente, ritengo che la polemica ed il continuo lamentarsi non servano ad altro che peggiorare l'umore e atrofizzare il cervello: abbiamo bisogno di concretezza, di idee nuove ma realizzabili per risollevare il Paese, magari prendendo ad esempio un caso attuale e affine al momento che stiamo vivendo. La soluzione potrebbe arrivarci da un paese forse erroneamente considerato da noi lontano, geograficamente e socialmente, ma che in realtà rispecchia analogie fortissime con l'Italia: l'Islanda.


Il libro di cui vi parlo oggi è il racconto dell’ascesa e della caduta del sogno islandese, dalla nascita della società neoliberale fino alle vicende più recenti, che hanno visto gli abitanti dell’isola ribellarsi contro i propri governanti corrotti, contro i banchieri senza scrupoli che avevano condotto il paese al collasso, contro l’intera comunità internazionale che premeva per il pagamento di un debito ingiusto, contratto da banchieri privati. In circa tre anni di mobilitazioni gli islandesi hanno ottenuto risultati straordinari come la caduta del governo, le dimissioni delle principali autorità di controllo, la stesura di una nuova costituzione partecipata.

Ora è l’Islanda a mostrare la strada.

Partendo dagli spunti offerti dalle vicende islandesi, l’autore offre una panoramica di alcune delle realtà più significative che anche da noi si adoperano per cambiare la società. Si viene così delineando una sorta di mosaico della “società del cambiamento”, in cui le realtà in lotta sono dei tasselli ideali di un grande movimento di riappropriazione collettiva del diritto di decidere sul modo (e sul mondo) in cui vogliamo vivere.

L’Islanda chiama.
L’Italia risponderà o fingerà di non sentire?

Con i contributi di:

Loretta Napoleoni, economista
Serge Latouche, teorico della decrescita
Pierluigi Paoletti, fondatore di Arcipelago SCEC
Marco Bersani, del Forum dei movimenti per l'acqua e Attac Italia



Ecco l'indice nel dettaglio:


Capitolo 1 – L'ascesa e la caduta

1.1. A metà strada fra Europa e Usa
1.2. Un Paese tutto nuovo
1.3. Gli anni dello sviluppo
1.4. La nascita della società neoliberale
1.5. I discepoli islandesi di Milton Friedman
1.6. L'ascesa dei Nuovi Vichinghi
1.7. La nazione più felice del mondo
1.8. La grande bolla
1.9. Otto volte il mondo reale
1.10. Prove di crisi
1.11. Kreppa, il grande botto

Capitolo 2 – Ribellione

2.1. La rivoluzione ha inizio
2.2. Ritorno al passato
2.3. «Cade il governo!»
2.4. La questione del debito Icesave
2.5. «Lottiamo contro il debito!»
2.6. «Non firmi, Presidente»
2.7. I referendum
2.8. Cosa resta della rivolta
2.9. Una nuova Costituzione e libertà su Internet
2.10. Le elezioni politiche dell'aprile 2013
2.11. Un giudizio sul caso islandese

Capitolo 3 – Dall'Islanda all'Italia

3.1. Una lotta su tre livelli
3.2. Un cambiamento economico
3.3. Un cambiamento politico
3.4. Un cambiamento culturale
3.5. Una precisazione: non torneremo al passato
3.6. «Uniamo i fronti!»


Editore: Arianna Editrice
Data pubblicazione: Novembre 2013
Formato: Libro - Pag 208 - 15x21 cm



L'Autore

Andrea Degl'Innocenti
Andrea Degl’Innocenti è un giornalista che si occupa ormai da anni di economia e politica internazionali. Dal 2010 collabora con la testata giornalistica “Il Cambiamento”, per la quale si è spesso occupato delle vicende islandesi.  Nell’aprile-maggio 2012 è stato in Islanda per raccogliere materiale e intervistare i protagonisti delle rivolte. Gestisce il blog www.islandachiamaitalia.it, sul quale potrete trovare continui aggiornamenti sulla vicenda islandese.










Disponibile nelle migliori librerie oppure online su Macrolibrarsi.



Islanda Chiama Italia - Libro

lunedì 11 novembre 2013

Parole per Vendere - Guida tascabile per il venditore professionista



Anteprima - Parole per Vendere - Libro di Paolo Borzacchiello
Oggi care amiche e amici vi presento un libro che è in realtà un manuale, di quelli di rapida consultazione (ebbene sì, uno di quei libretti pronti all'uso che ricordano i "bigini" delle superiori, spauracchio dei professori) da tenere a portata di mano e da cui attingere strategie pratiche. L'argomento, come potete intuire dal titolo, riguarda la vendita o meglio il tipo di linguaggio e il lessico necessario per avere successo nella propria professione... ma anche nella vita.  Perché, se ci pensate un attimo, l'arte di convincere (di "vendere" appunto) ci serve in qualsiasi ambito quotidiano. Non ci credete? Qualche esempio? Nessun problema, sono qui apposta: supponiamo che un sabato sera desideriate con tutte voi stesse vedere uno di quei filmoni romantici, mentre il vostro Lui scalpita per vedere un film d'azione alla Die Hard. Se conoscete la tecnica per mettere il luce i "vantaggi" e le parole giuste da usare, posso scommettere che quel sabato sera entrerete nella sala giusta! Allo stesso modo sarà un gioco da ragazzi organizzare le vacanze, le permanenze in casa della suocera e molte altre cose. Altro aspetto non da poco, e so che a voi che mi leggete con tanta assiduità sta a cuore, è che il blog stesso è una vetrina pubblicitaria. Leggo spesso pagine di bloggers, ben più accreditate e capaci di me, che possono vantare di aver trasformato la passione di scrivere e condividere i propri hobbies in un vero e proprio lavoro, in cui ottengono prodotti e servizi in cambio di recensioni e banners. Questa è una frontiera pubblicitaria migliore rispetto ai soliti canali (tv - radio - stampa) perchè le bloggers hanno coscienza e capacità e le loro recensioni sono autentiche, perché indipendenti. La lettura e l'uso di questo bel manuale potrà aiutare tante di voi che desiderano spiccare il volo e aprirsi a nuove opportunità (anche economiche) semplicemente scrivendo e occupandosi di ciò che piace davvero. E non sto qui a tediarvi su quanto sia gratificante poter fare un lavoro che si ama!
Il manuale vi trasmette l'importanza di utilizzare parole piuttosto che altre e si basa sulla PNL (Programmazione Neuro Linguistica), tecnica che ho avuto la fortuna di apprendere anni fa quando lavoravo a stretto contatto col pubblico. Ecco ad esempio, in questa breve anteprima, come considera le parole NO - TU - QUANTO:
Il NO è assolutamente la parola più dannosa che puoi pronunciare durante una vendita. Ed è la più usata, in ogni circostanza e in ogni contesto. C’è chi la infila dappertutto, in ogni frase, in ogni momento. Eliminala dal tuo vocabolario, anche perché probabilmente utilizzi questa parola senza accorgertene, perché ormai è diventata un intercalare linguistico molto diffuso. Dici no anche quando vuoi dire sì. Dici no anche quando vuoi dare ragione al tuo cliente! Il NO blocca, paralizza, chiude. Anche se utilizzato come semplice intercalare, il NO ha comunque una connotazione negativa. Pensa alle ultime telefonate che hai fatto o alle conversazioni che hai sostenuto di recente. Probabilmente avrai pronunciato frasi del tipo: “No, niente, era solo per…”; “No, sai, volevo dirti…”; “No, perché come ti ho detto…”, “No no, hai perfettamente ragione!”, “No no no no! Facciamo come dici tu…”, “No, ecco, secondo me…”.
TU: ecco invece la parola più potente fra tutte quelle che hai appena letto e che dovrai utilizzare in abbinamento a ogni altra parola ”magica”. Al tuo cliente, di te importa poco. Al tuo cliente, della tua storia personale o della storia della tua azienda importa ancora meno. Al tuo cliente non interessa quello che il tuo prodotto fa per il resto del mondo: al tuo cliente interessa solo quello che il tuo prodotto fa per lui. Per questo, per essere davvero efficace nelle tue presentazioni commerciali, ricorda due semplice regole: 1. Usa più spesso che puoi il “tu” e tutte le sue declinazioni: a te; ti; tuo/tuoi/tua. 2. Prima di aprire bocca, rifletti sul fatto che il tuo cliente mentre ti ascolta ha in testa una sola domanda, ovvero “Che cosa ci guadagno io?”.
QUANTO presuppone che, rispetto a quello di cui stai parlando, almeno un po’ ce ne sarà. Cioè: se chiedo a qualcuno di raccontarmi quanto gli è piaciuto un film, implicitamente sottintendo che il film gli è piaciuto almeno un po’, escludendo a priori qualsiasi altra ipotesi. In qualche modo provoco il suo cervello inconscio, stimolandolo a trovare gli elementi che gli suggerisco. Perciò allenati a usare questa parola con garbo ed equilibrio e, quando lo avrai fatto, ti renderai conto di quanto basti poco per trasformare la tua vendita in un successo.

L'Autore:
Paolo Borzacchiello
 Paolo Borzacchiello è coach professionista e trainer. Ha perfezionato la sua preparazione in leadership, tecniche di vendita e di retorica con la società americana Futus Corporation e ha conseguito una certificazione di Master Pratictioner in PNL (Programmazione Neurolinguistica) presso la scuola NLP ITALY, certificata dalla NLP Society di RIchard Bandler. Nel 2004 ha fondato  "REAL BRAIN Coaching & Consulting", che si occupa di corsi di crescita e miglioramento personale; di corsi di formazione in comunicazione, linguaggio del corpo e vendita; di formazione specifica per privati e aziende.

E' formatore e consulente per associazioni di imprenditori e aziende.

Nel 2010 ha costituito, con un pool di imprenditori e la consulenza di professionisti provenienti da differenti aree, la società Archèventi12, dedita all'erogazione di servizi e formazione per l'imprenditore etico.
E' autore di svariate pubblicazioni, tra le quali il saggio vincitore del prestigioso premio letterario "L'Autore", "La felicità in tasca, la via del benessere tra medicina cinese, linguaggio del corpo e buon senso" (Firenze LIbri) ed il libro su cambiamento personale e strategie di eccellenza "Io sono chi voglio essere" (Serra Tarantola Editore). 


E' socio della ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI (AIF).

Lo trovate nelle migliori librerie oppure in vendita su Macrolibrarsi:



Parole per Vendere - Libro Voto medio su 5 recensioni: Buono





martedì 5 novembre 2013

Guarisci Te Stesso

Louise L. Hay, da decenni, ci insegna come auto-guarire le ferite emozionali che spesso (praticamente sempre) si traducono in malesseri fisici e dell'anima. Con questo libro l'autrice, con il supporto scientifico della co-autrice Mona Lisa Schulz, dimostra l'efficacia dei suoi metodi  e dei suoi insegnamenti. Sia chi la segue ed ama da tempo, sia chi ancora non la conosce e non ha mai letto la dolcezza delle sue parole che vanno dritte all'anima del lettore, troverà in queste pagine una chiave per risolvere tanti disturbi, con approcci a trecentosessanta gradi (da un punto di vista emotivo, medico, olistico e nutrizionale) per passare da uno stato di malattia ad uno di benessere, attraversando un cammino di guarigione completo accompagnato dalle autrici. 

Grazie a questo libro imparerai:

  • a sintonizzarti con il tuo intuito
  • nuove incredibili affermazioni per affrontare in modo diretto ed efficace i problemi di salute
  • a individuare i blocchi emotivi e a rimuoverli, affinché non si manifestino nel corpo sotto forma di malattia
  • a combinare la migliore medicina occidentale con le terapie alternative
  • a farti ispirare dalle storie delle persone che hanno affrontato la malattia, scoprendo quali sono stati i fattori emotivi e fisici che le hanno aiutato a guarire



Un connubio tra affermazioni, intuito e medicina
Una ricetta perfetta per ottenere salute, benessere e consapevolezza



Ecco i capitoli nel dettaglio:

Capitolo 1: Integrare i metodi di guarigione
Capitolo 2: Il test di autovalutazione di Guarisci te stesso
Capitolo 3: Sull'uso dei farmaci
Capitolo 4: Siamo una famiglia - Il primo centro emotivo: ossa, articolazioni, sangue, sistema immunitario e pelle
Capitolo 5: Bisogna essere in due - Il secondo centro emotivo: vescica, apparato riproduttore, zona lombare e anche
Capitolo 6: Un nuovo atteggiamento - Il terzo centro emotivo: apparato digerente, peso, ghiandole surrenali, pancreas e dipendenze
Capitolo 7: Dolce emozione - Il quarto centro emotivo: cuore, polmoni e seno (mammelle)
Capitolo 8: Qualcosa di cui parlare - Il quinto centro emotivo: bocca, collo e tiroide
Capitolo 9: Improvvisamente vedo - Il sesto centro emotivo: cervello, occhi e orecchie
Capitolo 10: Cambiamenti - Il settimo centro emotivo: patologie croniche e degenerative e malattie mortali
Tabelle 


Editore: My Life Edizioni
Data pubblicazione: Ottobre 2013
Formato: Libro - Pag 280 - 14.5x21



Le Autrici:

Louise L. HayLouise L. Hay nasce a Los Angeles nel 1926. Ha scritto tantissimi libri sul self-help tra i quali il best seller "Puoi guarire la tua vita"; questo libro ha gettato le basi di quello che poi venne chiamato il “Pensiero Positivo”.









Mona Lisa SchulzMona Lisa Schulz, professoressa associata di Psichiatria all'Università del Vermont,  ha sempre messo a disposizione dei suoi pazienti le sue conoscenze scientifiche ma anche le sue doti intuitive, aiutando le persone a guarire dai sintomi, e a curare le cause emotive e mentali.







Disponibile nelle migliori librerie oppure online su Macrolibrarsi.







Guarisci Te Stesso - Libro

domenica 3 novembre 2013

Mini Me di Nescafé Dolce Gusto

Da un mese ho una nuova amica in cucina. No, (purtroppo) non è una governante né (ri-purtroppo) una lavastoviglie, ma si tratta di un piccolo e funzionale elettrodomestico capace di portare qualche attimo di convivialità e di benessere. Sto parlando della macchina per il caffé Mini Me, una novità del marchio Nescafé Dolce Gusto, che ho avuto la fortuna di poter testare, grazie al panel The Insider,  nella comodità della mia casa, con la mia famiglia ed i miei amici più cari.
La collaborazione è capitata, come si suol dire, a fagiolo: da tempo ci stavamo documentando per acquistare una macchina per il caffé professionale, con cui sostituire la solita moka. Eravamo orientati su un modello compatto col macinacaffé incorporato, perché convinti che il sistema a cialde non fosse sinonimo di bontà e gusto. Grazie a questa campagna abbiamo scoperto che... ci sbagliavamo!
Dopo essere stata selezionata compilando un breve sondaggio di profiling, circa un mese fa mi è arrivato per posta e senza spese un pacco gigante in cui ho trovato la Mini Me, davvero compatta, poco ingombrante e dal funzionamento intuitivo, e otto confezioni di bevande calde da testare e da far provare a parenti ed amici, oltre alla guida ed al manuale del progetto.


Ecco Christy, il mio fedele aiutante che sistema le scatole con le cialde!


Le bevande che ho trovato, in dettaglio, sono le seguenti:


ESPRESSO BARISTA: Aroma forte e tostato, gusto italiano. Una pregiata miscela di arabica e robusta perfettamente armonizzata dà vita ad un caffè intenso nel gusto e nel corpo. Confezione da 16 capsule per preparare 16 tazze. 

ESPRESSO DECAFFEINATO: Pregiate miscele 100% Arabica danno origine ad un caffè privo di caffeina ma dal gusto ricco e intenso e dall'aroma di un autentico espresso da bar. Confezione da 16 capsule per preparare 16 tazze. 

ESPRESSO INTENSO: Un’accurata selezione di pregiati grani di caffè danno vita a Espresso Intenso, un caffè ricco, dall'aroma forte ed intenso. Completato da una crema densa ed invitante. Confezione da 16 capsule di caffè tostato e macinato, corrispondente a 16 tazze. 

ESPRESSO SICAL: Una pregiata selezione di chicchi di caffè, accuratamente selezionati da mani esperte, rende questo nuovo espresso adatto a soddisfare i palati più raffinati. Confezione da 16 capsule di caffè tostato e macinato, corrispondente a 16 tazze. 

CORTADO ESPRESSO MACCHIATO: Un ottimo caffè arricchito dalla cremosità del latte. Confezione da 16 capsule per preparare 16 tazze. 

CAPPUCCINO: Un cappuccino cremoso e dalla schiuma perfetta. Nasce dall'incontro armonioso tra il caffè 100% Arabica ed il latte intero in polvere. Confezione da 16 capsule: 8 di caffè macinato 100% Arabica e 8 di latte intero in polvere, per preparare 8 cappuccini.

CHOCOCINO: L’unione tra il cacao ed il latte intero in polvere danno vita ad una cioccolata densa, aromatica e golosa. Una bevanda perfetta per grandi e piccoli. Confezione da 16 capsule: 8 di cacao e 8 di latte intero in polvere, per preparare 8 tazze.

MARRAKESH STYLE TEA: Il calore intenso del tè verde, unito al piacevole respiro dell’aroma naturale di menta e arricchito da una nota zuccherata. Confezione da 16 capsule per preparare 16 tazze.

Come vedete, il ricco assortimento che mi hanno inviato è perfetto per accontentare tutti i gusti, tutti i momenti di pausa (colazione, break e merenda, dopo pranzo, festa golosa, dopo cena ecc...) e per poter valutare la versatilità e completezza di questa macchina.

Il funzionamento è davvero semplice, immediato ed intuitivo: anche per me, che non ho mai avuto macchine come questa, è stato facile preparare da subito le mie bevande preferite. La manutenzione è geniale in quanto la macchina è fornita di un ago apposito, situato in sicurezza dietro al serbatoio, con cui una volta alla settimana pulire il beccuccio d'erogazione ed evitare che il calcare rovini l'apparecchio. Inoltre, si può acquistare un kit, davvero economico, che consente la pulizia e decalcificazione, da effettuarsi periodicamente. Alcuni amici mi hanno consigliato di allungare la durata dell'apparecchio riempiendo il serbatoio con acqua precedentemente depurata con una caraffa filtrante, tipo la Brita. L'ho trovato un suggerimento intelligente.

Spendo solo due parole su un aspetto che secondo me può essere migliorato e che riguarda la gamma di bevande, che sono davvero tantissime (oltre trenta!): sono presenti molte varietà di caffé "lungo", all'americana per intenderci, che personalmente apprezzo molto, ma forse sono addirittura eccessive per i consumatori italiani. Allo stesso tempo ho notato che mancano gli orzi e i caffé aromatici ad esempio al ginseng e al guaranà, oltre all'espressino (espresso con l'aggiunta di crema al cioccolato o gianduia); chissà se nel tempo vedremo la famiglia Dolce Gusto espandersi in queste direzioni, io me lo auguro!

Le confezioni di bevande sono in vendita nei principali supermercati e ipermercati e online nel sito dedicato.

Tiro le somme sulle valutazioni, dopo aver consumato almeno la metà di ciascuna confezione di bevande. La gamma degli Espressi ha trovato il 100% di valutazioni positive, convincendo anche chi usa altre macchine per il caffé e chi è affezionato alla moka. Altrettanto positive le valutazioni delle altre bevande; alcuni consumatori hanno ritenuto "un po' troppo dolce" il Marrakesh Style Tea e il Chococino. 

Complessivamente il gradimento di questa macchina è stata 95/100, quindi mi sento di consigliarla e sicuramente in famiglia continueremo ad usarla sia per il nostro piacere quotidiano, sia per coccolare i nostri ospiti!

Prima di passare ad un piccolo reportage fotografico realizzato in questo mese di test, vi lascio il link all'articolo sul marketing partecipativo in cui potete trovare diversi siti da me consigliati per muovere i primi passi in questa divertentissima attività; ringrazio quindi The Insiders e Nescafé Dolce Gusto per avermi offerto questa ghiotta opportunità!

Ecco la Mini Me!! Compatta ed elegante! Sta dappertutto. Tecnologia KRUPS

La gamma (infinita) di bevande calde e fredde

La colazione dei campioni: cappuccino (spolverato di Nesquik) e tarallucci

Ecco a voi Sua Maestà il Chococino!

Varianti di colore (tutte davvero trendy) in casa Dolce Gusto

Titti e la Mini Me

Un buon espresso barista e il muffin di halloween

Espresso Sical e una merendina Bauli per un dolce risveglio

Il cortado, espresso macchiato, con una spolveratina di nesquik

Il mio espresso decaffeinato



La mia merenda preferita: Marrakesh style tea e uva bianca