buzzoole code La Fiera delle Vanità: "Non urlare, che non sono mica sorda!"

venerdì 21 luglio 2017

"Non urlare, che non sono mica sorda!"

Buzzoole Chissà quante volte ci siamo sentiti rispondere così da un parente, un amico o un collega. In effetti, da un po' di tempo mia nonna, 92 anni splendidamente portati (mentre scrivo si trova in vacanza a Cattolica con le sue sorelle, una ragazzina, praticamente!) mi risponde in questo modo. Da brava nipote, attenta alle sue necessità ed alla sua salute, mi sono documentata online e ho scoperto diverse informazioni che condivido volentieri con voi.
Innanzitutto, "sentirci poco" non è necessariamente una questione anagrafica. Ed è una condizione facilmente migliorabile con il supporto di giusti strumenti e conoscenze. Si parla poco di problemi legati all'udito, come se fosse ancora un argomento tabù, ma per fortuna la rete ci viene in aiuto. Ho trovato l'estratto di questo libro (qualche riga più in basso vi posto il link dove potete scaricare l'e-book) che ho trovato interessantissimo oltre ad essere una lettura scorrevole e piacevole. Non posso che consigliarlo a tutti, per conoscenza personale e soprattutto se avete una persona cara a cui poter dire #nonseisordo!


Gli autori, Matteo e Francesco #Pontoni e Luigi Gallone, come recita il sottotitolo, ci aiutano a scoprire "come recuperare fino al 90% del tuo udito grazie al GIUSTO apparecchio acustico e non essere vittima di truffe". Quest'ultima parte, quindi la tutela del consumatore, l'ho trovata estremamente utile e seguirò i consigli enunciati nel libro per aiutare la mia "ragazza" a fare la scelta giusta. Addentrarsi nel mondo degli #apparecchiacustici, per chi, come me, non ha alcuna esperienza in merito, può assomigliare ad un'avventura nella giungla. Invece, leggendo #nonseisordo, è tutto più semplice: ho scoperto che questi dispositivi digitali, ultramoderni, sono veramente quasi invisibili (come le cuffiette dello smartphone!) e grazie a sofisticate tecnologie hardware e software riescono a concentrarsi maggiormente sulle parole anziché sul rumore. Inoltre, il libro consiglia di affidarsi a personale aggiornato e competente, capace di consigliare l'apparecchio acustico digitale migliore, dopo aver sostenuto un esame audiometrico.

Se vi ho incuriosito, e certa di esservi stata d'aiuto, potete leggere l'estratto del libro #nonseisordo cliccando qui. Vi consiglio anche di visitare il SITO.


Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per aver condiviso con me le tue preziose idee!